Omaggi

UN SALUTO ALLA FAMIGLIA DI MARCO SIMONCELLI

Carissima famiglia Simoncelli, 

 ora che tutto tace intorno a voi, io mi faccio presente per dirvi tutto l’amore che      portavo all’angelo dai riccioli d’oro, Marco, ragazzo allegro, gioioso, altruista. Dovete  sentirvi fieri di tutto quanto gli avete dato e insegnato, siete dei genitori “Pilastri” e tali  vi siete dimostrati alla presenza di migliaia di tifosi del vostro piccolo grande Marco.

 Non chiediamoci i tanti perché di quanto è accaduto a Marco. Il Divino Giardiniere,  quel giorno del 23 ottobre, si stava facendo una passeggiata lungo il giardino della terra e il suo sguardo si è fermato su di un fiorellino con 5 foglioline: “  (1)Non (2)ti (3)scordar (4)di (5)me”; l’ha raccolto, ed ora è con Lui in quella festa  indescrivibile ed inimmaginabile d’amore eterno che è il Paradiso, da dove vi guarda  felice e sorridente e … diventa triste se piangete per Lui.

Scusatemi non mi sono presentata, perché avevo il cuore colmo di desiderio di dirvi queste Parole.

Sono una suora di stretta vita claustrale, una monaca di clausura ed ho 77 anni. Ho donato 50 anni della mia vita al Signore chiusa in un monastero, poi per la cattiveria di alcuni uomini e donne che si definiscono seguaci di Gesù, sono stata costretta ad uscire dal monastero.

Ora vivo con un mio dolce e caro figlio spirituale, il quale mi ha insegnato ad amare il vostro grande Marco.

La mattina che Marco si preparava a correre, mi ha fatto sorridere vedendolo col capo coperto da un asciugamano di spugna gialla, non si vedevano più i sui riccioli d’oro. Ho gridato anch’io, insieme al mio figlio spirituale : “ Corri Marco !!! “. Eravamo accanto a Lui e aspettavamo ansiosi che vincesse e salisse sul podio centrale. Poco dopo, quando abbiamo visto lo sconvolgimento dell’incidente, una stretta al cuore ci ha fatto gridare: “ NOOO!!! NOOO!!! A LUI NOO!!! “. Si, proprio a Lui … l’angelo dai riccioli d’oro era pronto per salire sul Podio più alto quello dell’eternità beata … però quanto ho desiderato: tornare indietro di qualche istante come fa la moviola, fermare tutto e far passare Marco dall’altra parte della pista … quanto l’ho desiderato.

Papà Paolo, mamma Rossella, piccola Martina e bella Keit, il vostro comportamento di grande dignità mi ha edificato. Coraggio e avanti! Marco continuerà a vivere accanto a ciascuno di voi, per dirvi nel vostro cuore che Lui c’è con i suoi riccioli d’oro e col suo sorriso di sempre.

Il suo sguardo dolce e profondo, resterà il mio amico per sempre.

Keit, coraggio, nel nido del tuo cuore c’è il Tuo piccolo e grande “ USIGNOLO” , che non ti lascerà mai sola … ti voglio bene e prego per te.

A tutta la famiglia, vi voglio bene … un abbraccio forte. Suor Albina di Gesù Ostia.


Arrivederci Marco …

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: