Chi Siamo

CHI SIAMO.


Suor M. Albina di Gesù Ostia.

Sono nata a Pisticci (Mt) il 12 gennaio del 1935 e mi chiamo Carmela Lo Cantore.

Ho passato un’infanzia difficile, di povertà e privazioni. Ho vissuto il dramma del meridione d’Italia: prima, durante e dopo la grande guerra. Vivevamo in una sola stanza in sette persone, dove l’unico calore durante l’inverno ce lo dava un piccolo caminetto. Non c’era l’acqua in casa, ogni giorno dovevamo andarla a prendere col barile. Non c’erano le comodità di adesso; i servizi igienici necessari li fece costruire mia madre alla fine degli anni quaranta, quando arrivò l’acqua corrente.

All’età di circa sette anni sono entrata in orfanotrofio, perché morì mio padre e mia madre essendo molto povera non riusciva da sola a portare avanti la famiglia composta da me, da due sorelle e due fratelli.

Nel 1959, all’età di circa 24 anni, entrai nelle suore Missionarie Catechiste del Sacro Cuore a Portici (Na). Stetti da loro circa due anni, fino a quando innamorata della vita contemplativa claustrale, lasciai l’Istituto delle suore di Portici ed entrai nel monastero della “Santa Croce di Lucca a Napoli, divenendo Suor M. Albina di Gesù Ostia, monaca di clausura tra le Carmelitane dell’ Antica Osservanza. Nel 1977 venni trasferita al monastero di S. Maria del Carmine di Camerino, dove sono stata fino al 2005. Negli della mia permanenza a Camerino sono stata eletta Priora della comunità per due mandati.

Ho vissuto da monaca di clausura per 48 anni della mia vita, dal 1959 al 2007. Dall’età di 24 anni all’età di 72 anni, sono vissuta all’interno di un monastero di clausura, lasciando tutto e tutti per dedicarmi totalmente alla preghiera in una forma assoluta come quella della clausura cattolica.

Da marzo 2007, sono stata “ cacciata “ dall’Ordine delle Carmelitane dell’Antica Osservanza, insieme alla mia consorella Suor Teresa, con un decreto di espulsione firmato dall’Ordine dei Carmelitani A.O. e dalla Congregazione dei Religiosi. Questo decreto che definisco abominevole, è il risultato di una orribile persecuzione ecclesiastica che io e la mia consorella Teresa abbiamo subito e stiamo subendo tuttora, da parte di prelati: della diocesi di Camerino, dell’Ordine dei Carmelitani A.O.(uno in particolare) e del Vaticano.

L’8 giugno 2008, io e la mia consorella Teresa, oramai esasperate da anni di sofferenze subite, e che tuttora subiamo, decidemmo a malincuore ma necessariamente di protestare contro quella persecuzione fin lì subita in silenzio, progettata e messa in opera da quella chiesa che ha smarrito la via che porta al Signore. Ci legammo ad un lampione davanti alla Congregazione dei religiosi in Piazza San Pietro. Poi siamo state alla trasmissione “ Mi Manda Rai 3” più volte, per raccontare alcuni episodi della “nostra” persecuzione.

Ora vivo a San Giovanni Rotondo (Fg), e per la Chiesa Cattolica non sono più una religiosa, per loro sono tornata a chiamarmi Carmela Lo Cantore … però non hanno messo in conto che per me e per tutti sono e sarò sempre Suor Albina di Gesù Ostia.

 

Suor M. Teresa di Gesù Risorto.

Sono nata a Fondi (Lt) il 22 gennaio 1929 e mi chiamo Teresa Izzi.

Anch’io come la mia carissima Suor Albina, ho passato un’infanzia non facile. Avevo circa sette anni quando mia madre si ammalò gravemente e visse fino alla sua morte passando da un ospedale all’altro.

Mio padre fece parecchi sacrifici per me e i miei quattro fratelli. All’epoca come per suor Albina, le comodità di adesso non c’erano, la vita era più difficile. Poi arrivò la seconda guerra mondiale, e lì si che dovemmo patire veramente fame e privazioni. Prima subimmo dai fascisti, poi dai nazisti e poi ancor dagli alleati liberatori, che commisero anche loro parecchi crimini. Infatti ben ricordo ancora le truppe marocchine alla ricerca di ragazze da violentare, e le fughe in montagna per sfuggire alla loro barbarie. Mai dimenticherò il freddo patito a dormire d’inverno nelle grotte in montagna, durante quelle fughe angoscianti; come non dimenticherò mai il sapore di quell’unico cibo che la natura ci offriva in quei frangenti, le ghiande, che arrostivamo sotto la cenere. Ci vorrebbe un libro per descrivere com’era differente la società di allora da quella di oggi.

nel 1951 all’età di 22 anni, entrai nel monastero della “Santa Croce di Lucca” a Napoli, divenendo Suor M. Teresa di Gesù Risorto, monaca di clausura tra le Carmelitane dell’ Antica Osservanza. Nel 1979 anch’io come suor Albina sono stata trasferita al monastero “S. Maria del Carmine” di Camerino dove sono stata fino al 2005.

Ho vissuto praticamente tutta la mia vita tra le mura di un monastero, per 57 anni sono stata monaca tra le carmelitane di clausura dell’antica osservanza, dall’età di 22 anni all’età di 76 anni.

Poi a marzo 2007 unitamente alla mia consorella Suor Albina, sono stata “cacciata” dall’Ordine, tornando ad essere Teresa Izzi, questo secondo i prelati che hanno prodotto il decreto di espulsione, perché come suor Albina, anch’io sono e resterò fino alla morte Suor Teresa di Gesù Risorto.

Quello che ha scritto Suor Albina è come se l’avessi scritto io, per cui non sto a dire altro, inoltre potrete scoprire il perché della nostra protesta, e parecchi contenuti della persecuzione che abbiamo e stiamo subendo nelle altre pagine del blog. .

Ora vivo a Colleferro (Rm). Anche se alcune centinaia di chilometri mi separano da Suor Albina, io e lei siamo un cuor solo e un’anima sola.

One Response to Chi Siamo

  1. kirchner oliver says:

    vergognoso da parte della chiesa non schierarsi con queste sorelle di DIO !!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: